172 Povertà

Foce a delta Lena_River_Ecco un titolo che non genererà accessi: “Povertà”, di cui non piace sentir parlare, parlarne sì ma solo se si tratta dell’altrui, che genera sconforto. Lo genera se non se ne comprende la portata rivoluzionaria. Purtroppo per noi tutti o quasi, esclusi coloro che condividono le cadreghe a turno, ogni povertà è alla porta di casa oppure direttamente in casa o dietro, in giardino. Parise scriveva che la povertà fosse l’unico rimedio (articolo di giungo 1974) di contrasto al consumismo scellerato di quegli anni ma ancora così presente nei nostri occhi scavati, “(…) Povertà non è miseria, come credono i miei obiettori di sinistra. Povertà non è “comunismo”, come credono i miei rozzi obiettori di destraPovertà è una ideologia, politica ed economica. Povertà è godere di beni minimi e necessari, 

Continua a leggere

170 Impatto

Quanto influenziamo, con il nostro impatto personale fatto di parole, linguaggio corporeo, pensiero, disposizione, sguardo, attenzione e cura, le situazioni in cui ci troviamo inseriti? Quanto, impostiamo e quanto a lungo, le relazioni Continua a leggere

164 Necessità di senso e di grazia

karmaQuanti azioni significative si possono fare in una vita? Nel quotidiano che sembra non finire mai nel quale si intrecciano un istante con l’altro legati dall’ago arroventato e il filo di seta, mentre succede l’immaginabile e l’inimmaginabile e per chi è alla ricerca della

Continua a leggere