154 Quando il proprio lavoro vive del lavoro altrui (ma non lo dice)

Post post-elettorale cacofonico e refrattario della Sindaca Per Un Giorno. Relativamente al mondo del lavoro, di cui anche i politici fanno parte a qualsiasi livello della filiera si collochino, esiste una lunga schiera di attività collegate o secondarie o passive, rispetto al core della produzione di qualsiasi cosa. Dietro ad ogni singolo lavoratore xy in una situazione qualsiasi vivono, ad esempio: enti previdenziali e assicurativi, enti che tutelano la sicurezza, sindacati che tutelano i diritti  Continua a leggere

88 Goffredo Parise: il rimedio è la povertà

P.P.PasoliniLauraBettiGoffredoParise1962 Nella foto dal web, Parise insieme a Laura Betti e PP Pasolini e qui link all’articolo di Goffredo Parise-grazie a Prismi-Pensieri Filosofici Blog

«Questa volta non risponderò ad personam, parlerò a tutti, in particolare però a quei lettori che mi hanno aspramente rimproverato due mie frasi: «I poveri hanno sempre ragione», scritta alcuni mesi fa, e quest’altra: «il rimedio è la povertà. Tornare indietro? Sì, tornare indietro», scritta nel mio ultimo articolo.

Per la prima volta hanno scritto che sono “un comunista”, per la seconda alcuni lettori di sinistra mi accusano di fare il gioco dei ricchi e se la prendono con me per il mio odio per i consumi. Dicono che anche le classi meno abbienti hanno il diritto di “consumare”. Lettori, chiamiamoli così, di destra, usano la seguente logica: senza consumi non c’è produzione, senza produzione disoccupazione e disastro economico. Da una parte e dall’altra, per ragioni demagogiche o pseudo-economiche, tutti sono d’accordo nel dire che il consumo è benessere, e io rispondo loro con il titolo di questo articolo. °°°°° Il nostro paese si è abituato a credere di essere (non ad essere) Continua a leggere