149 Sindaca Per Un Giorno: sostegno all’agricoltura per tutte le età

agricoltura sociale cISMEA ianazionale_giovani_agricoltoriAbbiamo imparato che le tematiche ambientaliste spesso rivestono interessi politici rampanti e fungono da bacini d’utenza voti, perdendo così ogni aggancio con la vita reale e le attività locali (pur sapendo come usare  idee altrui a scopo personale).agricoltura sociale greencare_2Ciò nonostante, la sottoscritta ha pensato che le RATqui e ora acro-nominate, le Regole di Accesso alla Terra, sia a scopo Orticolo su area comunale piuttosto che a scopo di riprogettazione di Aree verdi in modalità sostenibile, andrebbero trasformate per permettere ad un numero sempre maggiore di persone di ogni età, di disporre di una superficie di suolo da cui trarre cibo, benessere, autosufficienza, conoscenza, ovviamente vincolata ad una gestione ecologica non inquinante. E in qualità di SPUG, Sindaca Per Un Giorno la sottoscritta… 😀 propone ufficialmente che venga:

  • monitorata la domanda di terra da parte di cittadini di ogni età;
  • mappata la disponibilità di terra sul territorio comunale per le attività di  autosufficienza alimentare;
  • mappata la disponibilità di terra da risanare in aree ex-industriali tramite la fitodepurazione e fitorisanamento;
  • che l’occasione venga usata come una opportunità di conoscenza e approfondimento sulle tematiche agricole locali;
  • che venga promossa, attraverso iniziative patrocinate dall’Amministrazione Comunale, la vita all’aria aperta e dunque, la salute psico-fisica dei cittadini. Non male, no? Tutte le immagini dal weeeb 🙂agricoltura sociale m_c4885bfeda
Annunci

143 Autosufficienza Spirituale e catastrofismo

Ebe Anna Navarini – un mio articolo del 18/09/2013 dal “ViviConsapevole”

http://www.viviconsapevole.it/articoli/autosufficienza-spirituale-e-catastrofismo.php

Quando è emerso definitivamente ed invasivamente sui media e nelle parole di tutti in ogni casa, ufficio, officina, laboratorio, telefonata, conversazione … il fantomatico fenomeno denominato ‘crisi economica mondiale’, il livello di ansia e preoccupazione per la propria vita materiale, per i propri beni, per il ‘raggiunto livello di benessere’ hanno reso spasmodica la tensione data dalla insicurezza verso un futuro sicuramente incerto (ossimoro auto-proliferante) e improvvisamente sono apparsi anche a coloro che non se ne erano mai interessati prima: il Mondo, gli Altri, insomma… tutto il resto da sé. Effettivamente dobbiamo ammettere che se c’è stato un elemento positivo figlio di questo ‘terrorismo mediatico’ è proprio questa improvvisa e quindi

Continua a leggere