73 Housing sociale: l’espressione urbana del bisogno di socialità

 BB IMG_2489 BB IMG_2494BB IMG_2492 Su gentile invito, sono andata alla presentazione di CENNI #1 ( qui il teaser del docu-film da Vimeo ) film di Luigi Cutore, regista, mio carissimo amico dei tempi dell’Università. Il film è centrato

  • sul processo di Social Housing che ha portato alla condivisione, da parte degli inquilini, dell’operazione realizzata con fondi sociali di una fondazione bancaria e
  • sulle tecniche e materiali impiegati per la sua realizzazione. Si tratta  di un intervento su grande scala (qui alcune info sul cantiere) con tutte le riserve del caso.

Personalmente rimango ferma sull’idea che non si dovrebbe mai più posare un ‘mattone o altro materiale da costruzione’ su suolo urbano (centrale e periferico) e peri-urbano (definizione) ed anche fermamente convinta che il settore edilizio e architettonico hanno moltissimo su cui lavorare e studiare, alla ricerca di metodi non invasivi nè speculativi per adattare l’esistente ristrutturando, restaurando, adeguando anche impiantisticamente gli edifici storici e industriali (qui per alcune info) secondo tecniche costruttive ‘sostenibili’.

           BB IMG_2524BB IMG_2505BB IMG_2507

Detto questo ho voluto partecipare alla serata di presentazione del film anche per la passione che mi lega al Cinema e alle immagini quindi esprimo mio parere sull’opera-film: dal punto di vista della narrazione l’ho apprezzato molto per il linguaggio dai tempi pacati e lineari oltrechè per il colore pastello della pellicola e il commento sonoro preciso ed emozionale. Le riprese delle persone ossia dei reali protagonisti della storia e del film, sono distaccate e partecipate con cuore. L’autenticità dei personaggi è stata focalizzata come Valore intrinseco della storia risultando coinvolgenti oltre che veramente simpatiche. Consiglio la visione quindi oltre che del documentario anche del film in esso annidato.

IMG_2547

Tutti ma proprio tutti gli scatti sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer It’s Me 2015

Annunci

66 Casa Aurora a Corsico (MI) :: Progetto APE (Aula Permanente Emergente)

         BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (1) BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (11) BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (21)

Ad aprile di quest’anno ho fatto il primo sopralluogo con Umberto Giovannini a Casa Aurora attuale sede di Legambiente, Circolo il Fontanile, a Corsico nel S-O milanese. Si tratta di una casa prefabbricata in contesto urbano ma a ridosso di una vecchia cascina (sede di alcuni uffici comunali) circondata da ampi spazi vuoti (non costruiti) e molta luce.

Continua a leggere

64 Doggy-bag all’italiana: dall’idea intelligente all’idea firmata o dell’ecologia di superficie

      chicago_h_partb flatiron_building_construction_new_york_times_-_library_of_congress_1901-1902_crop doggy-bag

La prima volta che ho incrociato la doggy-bag è stato a Chicago nel corso del viaggio negli Stati Uniti che Michele aveva donato a noi due nel 1992. Dopo aver incautamente ordinato poco meno di 1 mq di pizza in una grande pizzeria sul lungo fiume Chicago illuminato a giorno, indovina un po’ … avanzammo una enorme quantità di pizza!

Continua a leggere

58 Prima di tutto Comunichiamo

Antonia_Pozzi_foto con cane Antonia Pozzi poetessa, con cane (foto dal web)

La comunicazione verbale è qualcosa di misteriosissimo per me. Suppongo di avere una modalità comunicativa alquanto bizzarra in quanto: 

  • mi piace ascoltare ed essere ascoltata fino alla fine delle frasi e quindi dei pensieri. Come posso supporre di sapere ciò che mi stai comunicando se non ti ascolto fino alla fine?  
  • noto che moltissime persone, comprese quelle che studiano e lavorano con i metodi comunicativi non-violenti, mostrano una gran fretta di attribuire significati propri all’espressione altrui. Questo fa parte del metodo non-violento? 
  • nei circuiti culturali digitali si pensa che parlare velocemente o concitatamente sia sintomo d’intelligenza. Si immagina che la velocità della comunicazione informatica trovi un parallelo nella comunicazione verbale. Non è così. 

Denominatori comuni sono la fretta e una certa dose di superficialità. Evoco Empatia e Ascolto prima di tutto. Poi parliamo dei Metodi.

 

53 Agricoltura Sinergica in Toscana

BR IMG_0737

Mah … sarà che Antonio De Falco è stato il mio maestro di Sinergica http://agrisinergica.altervista.org/ un paio d’anni fa circa e sarà che Valentina mi era stata simpatica da subito … di fatto appena è arrivato l’invito per andare a dare una mano durante il Corso mi sono fiondata in quel di Gavorrano! Diciamo che avevo una buona scusa per tornare in Toscana dalla quale faccio fatica a 

Continua a leggere

39 Deep Democracy a Chianni o la Fucina di Vulcano

061220143143Considerato l’interesse personale per i Processi di Gruppo studiati da molte persone attive nella Transizione dal Virtuale al Reale e per rivedere le amiche Melania Bigi e Genny Carraro http://www.facilitazione.net/tag/melania-bigi/ ho partecipato al Laboratorio di Deep Democracy che loro hanno organizzato a Chianni sulle colline pisane

Continua a leggere

30 Torri Superiore ecovillaggio verticale

054 (2)

Torri Superiore l’ho pensato così: l’eco-villaggio verticale turrito che anziché dispiegarsi in linea orizzontale come tutti gli altri eco-villaggi si eleva con la parvenza di una piccola muraglia in fondo alla strada che attraversa la val Bevera. In questo luogo i lavori di

Continua a leggere

9 Cesena personal transition process & Transition Town

Quadro finestraEntrate Lucia e MariaDora

Sembrava tutto a posto quasi progettato a sentimento. L’idea era di connettersi con il tessuto sociale associativo educativo della città attraverso la propulsione del percorso personale (ppp) di Transizione grazie al supporto offerto da una persona che nel tessuto

Continua a leggere

3 Segnali di Vita

loggia                   2011-Val Pellice e Val Maira 285                    2011-Val Pellice e Val Maira 023            

Lasciare la città e i suoi ritmi pazzeschi era possibile. Mi raccontarono le loro esperienze e anche le difficoltà che non mancano mai. Avevano passato un buon periodo facendo viaggi di ricognizione alla ricerca del posto giusto: anche loro non immaginavano per sé

Continua a leggere