128 GDO esce dalla porta e rientra dalla finestra

alimentazioen sanaLa cura del corpo, dell’anima e dello spirito, passano per l’alimentazione, non ci sono scuse. Adesso lo dicono tutti, spirituali della prima ora e persino ex-materialisti approdati alla bellezza dell’immateriale. Noi ci eravamo arrivati pensandoci: l’alimentazione è un eccezionale filtro, una specie di fegato eterico, per rimanere nella chiave antropocentrica,

Continua a leggere

Annunci

127 :: Senza apparenti argomenti

a-descent-into-the-maelstrom-h-clarke-1919Capita, caspita. A volte gli argomenti e le sollecitazioni sono cosìciclone-animated_hurricane esorbitanti da dare l’impressione di non riuscire a focalizzare il centro del percorso e a vedere il punto centrale. Poi si pensa che il centro del ciclone è già fermo di suo e quindi non c’è nessuno sforzo da fare. E’ così fermo da sembrare un asse, un sostegno. E infatti lo è. La chiamano ‘La forza del vuoto‘. Infatti solleva cose, persone, animali, alberi, case, ponti e sconvolge lo status del momento anche in maniera irreversibile. Poi, dopo aver ciclone-low_pressure_system_over_icelandtrasformato indelebilmente la linea di costa, si dissolve. Il risultato importante di questo caos (Χάος) periodico, permanente nella sua stagionalità, poi ordinato, dovrebbe essere la conoscenza, ossia la memoria anteriore-interiore degli avvenimenti, delle loro cause ed il risultato di ciò che è stato. Per non sprecare tempo e energie in inutili esercizi di potere, è intelligente non contrastare le forze primigenie ma comprenderle. Sapranno i nostri eroi tenere la mano ferma, l’occhio vigile, il piede leggero, la mente focalizzata, il corpo lieve, l’anima navigante e lo spirito insonne? Ovviamente, tutte le immagini dal weeeb

125 No prima quello no prima quell’altro

dilemma-le-competenze-chiave-per-la-formazione-del-coach …Prima i bambini, no prima gli animali, no prima gli anziani, no prima i poveri, no prima le donne, no prima la cultura, no prima la scuola, no prima i diseredati, no prima gli emarginati, no prima l’ambiente, no prima gli ammalati, no prima i beni culturali, no prima la tossicodipendenza, no prima i disoccupati, no prima no prima no prima no prima no prima! dilemmaQuando si capirà che bisogna occuparsi di tutto insieme, ciascuno secondo le sue competenze, conoscenze, abilità?

… Before the children, no first animals, not before the elderly, not before the poor, not before the women, not before the culture, right before school, right before the dispossessed, the marginalized, not before the ‘environment’, right before dilemma-wrong-or-right-dilemma-or-ethical-questionthe sick, no prior cultural assets, no prior drug addiction, right before the unemployed, not before not before not before not before not before! When will we understand that we have to deal with it all together, each according to his competence, knowledge, skills?

122 Spazi periurbani da restituire alle comunità locali

In meditazione attiva mentre si materializza il mio pezzetto di terra da coltivare sul quale vivere e lavorare (se qualcuno avesse da proporre, si faccia avanti) mi piace giro-vagare in bicicletta per i luoghi che lascerò, appena possibile. Faccio fotografie, chiacchiero, penso e pubblico. L’illusione del progresso con la P maiuscola, la favola dello sviluppo con la S maiuscola e il malinteso sogno post-bellico della ricostruzione, con l’aiuto del capitalismo, hanno giustificato la realizzazione di estesi comparti industriali alle porte delle principali città e/o a

Continua a leggere

118 Manifestazione a Roma ‘stopTTIP’

orto escholziaNon ho potuto andare a Roma per la manifestazione ma posso linkare 2 articoli ringraziando chi li ha scritti e pubblicati su stopTTIP e Comune -info.
Considerato che per me non si tratta di una scelta ideologica ma ambientalista-esistenzialista, mi vien da chiedermi quanti, tra coloro che manifestano contro il TTIP, operino scelte consapevoli quando fanno la spesa. Quanti tra coloro che manifestano, cercano di fare la

Continua a leggere

117 Permacultura non è una tecnica agricola

BR 280420161217BR 280420161236BR 280420161243…quindi, anche se potrebbe rivelarsi molto simpatico costruire giochi di parole su questo diffuso fraintendimento lessicale, questa materia di studio, non può essere definita ‘biologica’. Certo anche la Permacultura si occupa di Bios ossia del principio della VITA ma non lo fa da dentro una tecnica agricola, bensì da dentro un sistema di Principi Etici che a partire

Continua a leggere

115 Voto SI ma senza frottole

illusioneAnche se tutti, compresi quelli che usano il sistema per scopi personali, sappiamo che i partiti occupano militarmente il mondo dell’associazionismo in Italia, al Referendum di domani, andrò a votare SI. Anche se con il voto di domani non si esaurisce affatto l’argomento, come partiti e (alcune) associazioni  vorrebbero farci credere ed anzi proprio per questo, andrò a votare. Anche se i corpi intermedi con la loro connivenza, suicidano la volontà di partecipazione femminile e giovanile e offuscano colpevolmente la consapevolezza ambientalista, andrò a votare SI. Andrò a votare anche per non cedere all’astensionismo che mette a rischio i minimi spazi residuali di democrazia partecipata. Anche se quello slogan fintamente ottimistico e vanaglorioso ‘STOP TRIV’ non è affatto l’argomento del Referendum, considerato che più di un centinaio di piattaforme continueranno a trivellare fino ad esaurimento, andrò a votare SI. Anche se probabilmente dietro questa farsa ci sono interessi economico-politici, preferisco andare a votare consapevolmente piuttosto che no. Da che parte sta l’illusione?

113 Lavorare al Verde

01042016898Lavorare e studiare, cucendo insieme tutte le esperienze degli ultimi anni in un tessuto unico e in un disegno riconoscibile. Farlo nel migliore dei modi, per sé, il prossimo, gli amici che ci danno una mano, i luoghi, la vita del Tutto, preservando la biodiversità umana e ambientale. Seguiranno foto e aggiornamenti nei limiti del pochissimo tempo disponibile.

112 Toscana a dicembre 2015

BR 300 IMG_3283Post ritardatario! In una giornata veramente uggiosa e molto umida abbiamo viaggiato (quasi) alla velocità della luce per allontanarci dalla Padania ed arrivare sulla costa toscana per visitare un sito di proprietà di amici. Coni prospettici verso il mare, alberi di ulivo, rapporti di vicinato, ulivi, fichi, scarpate, erosione, confini, alloro da distillare e qualche idea …

BR 300 IMG_3304 BR 300 IMG_3403 BR 300 IMG_3412 (27) BR 300 IMG_3323 BR 300 IMG_3407

111 Entroterra del Garda e domande

BR 300 IMG_3465

Visita in questi giorni, nell’entroterra gardesano veronese al realizzando progetto denominato BR 300 IMG_3540altrovivere dalla sua promotrice, collega di PDC negli anni passati, Tiziana. Come sempre in questi casi, il luogo è incantevole e le cose da fare moltissime esattamente quante le cose già fatte da coloro che, insieme a Tiziana, vi si sono dedicati. Poi, una volta in treno nella fase di rientro BR 300 IMG_3467nella città tentacolare da luoghi in cui la Natura BR 300 IMG_3478regna, gli interrogativi non si fanno attendere: per applicare la Permacultura è necessario possedere una terra? E’ veramente possibile applicarla lavorando la terra altrui? Come lavorare solo per se stessi? Quanti permacultori applicano le tecniche direttamente e personalmente? Come vivono? Quanti permacultori la insegnano soltanto? Come vivono? E’ veramente necessario venire a patti con il ‘nemico’ (v. multinazionali, mercato, mondo della finanza e della ricerca, strutture sociali e politiche conniventi con il sistema della cosiddetta ‘crescita’ ossia la macro-illusione e altri miti … etc. etc.) per guadagnare e vivere? Come conoscere, progettare, esperire non avendo terra e pariteticamente non divenire solo ‘operatori’? E’ un limite o un valore (sicuramente non un mero e vuoto, ruolo) l’età? E’ un limite o una valore il riconoscimento della propria imperfezione? In attesa di dare un senso compiuto al tutto un veritiero grazie a Tiziana per la sua ospitalità e alcune immagini del suo e altrui, lavoro.

106 Il suolo – un patrimonio da salvare

Ok, ne sono consapevole. Il video è davvero piuttosto brutto, secondo me, a causa della grafica primitiva e rigida ed anche di un audio pessimo con molti fastidiosi disturbi di fondo. Per gli ambientalisti della domenica e/o da scrivania, tutti presi dal green-style, sarà addirittura inguardabile. Ma una cosa si salva: l’argomento trattato. La percezione del suolo come di un essere vivente, è molto lontana dai circoletti degli amichetti della natura, ma è fondamentale per la Vita. Quindi: in attesa che qualche anima buona si prenda la briga di fare un cartoon sensato e con un sound decente (io non ci sono riuscita a fare il mio cartoon … ), riproduciamo almeno questo …

102 Clima e dintorni

Br 500 IMG_3259Eravamo veramente in poche centinaia in Darsena il 29.11.15 per il raduno sul Clima e in più l’attenzione di tutti era principalmente rivolta alla fatidica FOTO di gruppo in posa, da pubblicare da qualche parte su FB. Parallelamente, noi che ci siamo fatte qualche chilometro a piedi sul Naviglio Grande, abbiamo incrociato le molte migliaia di persone che sfilavano strette strette davanti alle bellissime bancarelle del

Continua a leggere

101 Ape Flora Progetti-amo con la Natura

PICCOLADopo la Festa della Solidarietà 2015 di Corsico, Ape Flora progetta e inventa. A breve, aggiornamenti sulle nostre idee 🙂

100 Corpi Intermedi ectoplasmatici

APE progetto di riqualificaz di Ebe NavariniAllora direi che possiamo fare così: inizio postando tutti gli articoli –66 78 82 89 93 94 95 – pubblicati negli ultimi mesi relativi al mio Progetto APE (Aula Permanente Emergente Ecologica Educativa) per Casa Aurora, poi esprimo tutti belli ordinati i miei punti di vista sull’argomento dopodiché non avrei altro da aggiungere su questa faccenda. Il Progetto APE (Aula BR 500 Ape Flora 04102015412Permanente Emergente Ecologica Educativa) per Casa Aurora, ripetutamente e apertamente condiviso era ed è costituito da un organico insieme di iniziative e processi culturali-ambientalistici-didattici finalizzati al recupero sociale dello spazio fisico e naturalistico ma dopo la Continua a leggere

99 Il verme tagliato perdona l’aratro?

Citazione

Paistu_Põrguorg,_Varstu_oja_1

“L’aratro è una delle invenzioni più antiche e più preziose dell’uomo, ma molto prima che fosse introdotta, il suolo era in realtà arato regolarmente dai lombrichi e non smetterà mai di esserlo. E’ lecito dubitare che esistano molti altri animali il cui ruolo, nella storia del globo, abbia avuto un’importanza pari a quella di queste creature d’organizzazione così inferiore”. C. Darwin (foto da concorso fotografico scientifico di wikipedia). (NdR In realtà molti milioni di ettari di suolo, a causa degli abusi con sostanze chimiche, arature e ignorante incuria, hanno smesso di essere arati dagli aratori ufficiali.)

94 Acquarelli Botanici a Casa Aurora °::° Accorrete Accorrete!! °::°

BR 500 IMG_2671BR 500 IMG_2666BR 500 02102015342                  Domani 4.10.15 dalle 14:00 alle 18:00, nel contesto del Progetto APE (Aula Permanente Emergente Ecologica Educativa) per la valorizzazione culturale/ambientale della Casa Aurora (via IV Novembre 63 Corsico MI) e del suo giardino/frutteto, ho invitato anche l’amico pittore e calligrafo Dario Sgarzini, ad esporre alcuni suoi acquarelli botanici unitamente a quelli della sua collega Emilia Clerici. Io e Dario con l’aiuto di Mariaelena, abbiamo allestito usando materiali poveri, riciclati e /o presenti in Casa Aurora, per confermare la visione della sostenibilità ambientale nella sua concretezza. Gli acquarelli botanici sono in vendita e il ricavato viene devoluto dai pittori, su loro stessa offerta, a Legambiente che qui ha sede. Ho pensato di pubblicare tutti gli scatti dell’allestimento compresi quelli venuti male o mossi per agevolare la conoscenza dell’iniziativa a base del puro e semplice impegno personale dei 3 presenti. Grazie             BR 500 02102015360BR 500 02102015361BR 500 02102015359 BR 500 02102015357BR 500 02102015345BR 500 02102015355

92 Biciclettate, Museo rurale, cascine lombarde, orto, tree-climbing e acquarelli botanici

Nel passato fine settimana ho preso parte a diverse esperienze collegate alla conoscenza del mondo vegetale, all’arte botanica, alla storia agricola e anche alle pura estemporaneità del tree-climbing, nel sud-ovest di Milano. Tutto molto interessante e coinvolgente ed ecco la carrellata di immagini degli eventi che sono testimonianza di puro e autentico interesse per la Natura.

BR 500 IMG_2920Br 500 IMG_2922BR 500 IMG_2948BR 500 IMG_3006BR 500 IMG_2897BR 500 IMG_2953BR 500 IMG_2890BR 500 IMG_3023BR 500 IMG_3031BR 500 IMG_3045BR 500 IMG_3080BR 500 IMG_2987BR 500 IMG_2965BR 500 IMG_3026                 Tutti ma proprio tutti gli scatti sono di Ebe Navarini TheUnplWrIt’sMe 2015

91 Festival della Permacultura a Bolsena

BR BN IMG_2821Bolsena Amena. Il Festival della Permacultura alla sua II° edizione, quest’anno ha avuto molteplice funzione di raduno simpatizzanti, diplomati, studenti in apprendimento attivo, insegnanti e appassionati e/o curiosi della materia; sede dell’Assemblea Nazionale (monca, purtroppo) dei permacultori italiani; Assemblea Plenaria dell’Accademia di Permacultura con Presentazioni di Medio Percorso e celebrazione Diploma/i; prova generale per l’EUPC2016 che qui si terrà nel 2016. Un gran

Continua a leggere

90 Cuciture e Margini

BRITISH mUSEUM 2007 (63)Si fa presto a dire ‘cucire’ … Non è una cosa da tutti cucire/scucire qualsiasi cosa. Nella cultura orientale, un oggetto che ha subito una lesione acquista valore (qui a fianco una mia foto al British Museum di Londra). Tenere insieme la cose o separarle, è un’arte. A volte si cuciono tesori artistici con anni di lavoro e altre volte si distruggono in una giornata, millenni di storia. A volte si tengono insieme parti della nostra Vita sacrificando la vera Essenza della nostra Anima. Ogni tanto si cuciono e ricuciono gli amori e le relazioni nella convinzione che ne valga veramente la pena o pur di non

Continua a leggere

86 Festival Permacultura II° edizione Bolsena 3/6 settembre 2015

Immagine

SIMBOLO Festival di BolsenaFestival Permacultura II° edizione Bolsena 3-4-5-6 settembre 2015

80 Sulla Fotografia

IMG_2665“(…) 28. Così, solo nell’appartamento nel quale era morta da poco, io andavo guardando alla luce della lampada, una per una, quelle foto di mia madre, risalendo a poco a poco il tempo con lei, cercando la verità del volto che avevo amato. E finalmente la scoprii.

Era una fotografia molto vecchia. Cartonata, con gli angoli smangiucchiati, d’un color seppia smorto, essa mostrava solo due bambini in piedi, che facevo gruppo, all’estremità d’un ponticello, di legno in un Giardino d’Inverno col tetto a vetri. Mia madre aveva allora (1898) cinque anni, suo fratello sette. Lui teneva la schiena appoggiata alla balaustra del ponte, sulla quale aveva disteso un braccio; lei, più discosta, più piccina, stava di faccia; s’intuiva che il fotografo le aveva detto: ”Fatti più avanti, che ti si veda”; aveva congiunto le mani, tenendole con un dito, come fanno spesso i bambini, con un gesto impacciato. Fratello e sorella, uniti fra loro, io lo sapevo, dalla disunione dei genitori, i quali avrebbero divorziato da lì a poco, avevano posato uno accanto all’altra, soli, in mezzo al fogliame e alle palme della serra (era la casa in cui mia madre era nata, a Chennevières-sur-Marne).

Osservai la bambina e finalmente ritrovai mia madre. La luminosità del suo viso, la posizione ingenua delle sue mani, il posto che essa aveva docilmente occupato senza mostrarsi e senza nascondersi, la sua espressione infine, che la distingueva, come il Bene dal Male, dalla bambina isterica, dalla smorfiosetta che gioca all’adulta, tutto ciò che formava l’immagine di una innocenza assoluta (se si vuole accogliere questa parola nella lettera della sua etimologia, la quale è “Io non so nuocere”) tutto ciò aveva trasformato la posa fotografica in quel paradosso insostenibile che lei aveva sostenuto per tutta la vita: l’affermazione di una dolcezza. Su quell’immagine di bambina io vedevo la bontà che aveva formato il suo essere subito e per sempre, senza che l’avesse ereditata da qualcuno; come ha potuto questa bontà scaturire da genitori imperfetti, che l’amarono male, in poche parole: da una famiglia? La sua bontà era per l’appunto fuori gioco, essa non apparteneva ad alcun sistema, o per lo meno si situava al limite di una morale (evangelica, per esempio); non potrei definirla meglio che attraverso questo particolare (fra tanti altri): in tutta la nostra vita comune, essa non mi fece mai una sola ‘osservazione’. Tale circostanza estrema e particolare, così astratta rispetto a un’immagine, era tuttavia presente nel volto che essa aveva nella fotografia che avevo appena ritrovato. “Non un’immagine giusta, ma giusto un’immagine” diceva Godard. Ma la mia afflizione esigeva un’immagine giusta, un’immagine che fosse al tempo stesso giustizia e giustezza: giusto un’immagine, ma un’immagine giusta. Tale era per me la Fotografia del Giardino d’inverno. (…)”.

Roland Barthes, La camera chiara

74 Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip alla Tabacca

IMG_2634

Si è tenuta nei giorni scorsi presso la Tabacca protetta dai boschi di castagno dietro Genova-Voltri una riunione di coordinamento della Scuola di Agricoltura Sinergica ( qui ) alla quale sono state ammesse alcune persone vicine alla sinergia a vario titolo. Presenti quasi tutti gli insegnanti della Scuola che con la loro biodiversità danno Vita da anni a Corsi e Percorsi sinergici, appunto. Per quanto riguarda il mio lavoro, avviato 2 anni fa, di censimento degli Orti Sinergici esistenti, ( qui ) si è stabilito di ri-organizzare il tutto partendo dagli elenchi degli allievi dei

Continua a leggere

73 Housing sociale: l’espressione urbana del bisogno di socialità

 BB IMG_2489 BB IMG_2494BB IMG_2492 Su gentile invito, sono andata alla presentazione di CENNI #1 ( qui il teaser del docu-film da Vimeo ) film di Luigi Cutore, regista, mio carissimo amico dei tempi dell’Università. Il film è centrato

  • sul processo di Social Housing che ha portato alla condivisione, da parte degli inquilini, dell’operazione realizzata con fondi sociali di una fondazione bancaria e
  • sulle tecniche e materiali impiegati per la sua realizzazione. Si tratta  di un intervento su grande scala (qui alcune info sul cantiere) con tutte le riserve del caso.

Personalmente rimango ferma sull’idea che non si dovrebbe mai più posare un ‘mattone o altro materiale da costruzione’ su suolo urbano (centrale e periferico) e peri-urbano (definizione) ed anche fermamente convinta che il settore edilizio e architettonico hanno moltissimo su cui lavorare e studiare, alla ricerca di metodi non invasivi nè speculativi per adattare l’esistente ristrutturando, restaurando, adeguando anche impiantisticamente gli edifici storici e industriali (qui per alcune info) secondo tecniche costruttive ‘sostenibili’.

           BB IMG_2524BB IMG_2505BB IMG_2507

Detto questo ho voluto partecipare alla serata di presentazione del film anche per la passione che mi lega al Cinema e alle immagini quindi esprimo mio parere sull’opera-film: dal punto di vista della narrazione l’ho apprezzato molto per il linguaggio dai tempi pacati e lineari oltrechè per il colore pastello della pellicola e il commento sonoro preciso ed emozionale. Le riprese delle persone ossia dei reali protagonisti della storia e del film, sono distaccate e partecipate con cuore. L’autenticità dei personaggi è stata focalizzata come Valore intrinseco della storia risultando coinvolgenti oltre che veramente simpatiche. Consiglio la visione quindi oltre che del documentario anche del film in esso annidato.

IMG_2547

Tutti ma proprio tutti gli scatti sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer It’s Me 2015

69 EUPC 2016 :: Milano-Firenze in giornata

Ancora un altro passaggio con https://www.blablacar.it alla volta di Firenze e anche stavolta con un ritardo che definirei notevolissimo … ritrovo in santa Maria Novella e poi via in riunione al Parco della Fortezza da Basso il nostro ufficio fiorentino … il gruppo di progettazione dell’EUPC 2016, dell’Accademia di Permacultura lavora con brainstorming, mappe, appunti, parole chiave e creatività! E poi via di nuovo con un altro passaggio https://www.blablacar.it per il ritorno a Milano! Che volata! 

         IMG_2255 2 IMG_2257 2 IMG_2268 2

68 Chi ha paura dell’Arte e degli Artisti? Essere parte nell’Arte: CreAttività e ComUnità

anarch aborigen 2anarch william blake Reddragonercole toglie il mondo dalle spalle di atlanteCharles Baudelaire 2 migliore             BR 300 30012014270 anarch cg jung depressione_creativa_2anarch keith haring

La prima comunità che mi viene in mente, parlando di Arte, e non è un’idea balzana, è quella degli Artisti. Nella storia dell’umanità se ne sono viste di connessioni abortite tra Arte/comunità degli Artisti e Ideologie, Regimi, Propagande, Dittature. I prodotti dell’Arte e

Continua a leggere

67 Permacultura e Astrologia nel Cambiamento :: Festival Sostenibilità di Arona

 

BR 200 2015-02-15 16.09BR 200 IMG_1933

Io e Lucia ci siamo trovate per confrontarci sui materiali preparati per la chiacchierata sulla Permacultura ( che condivideremo giovedì prossimo al Festival della Sostenibilità di Arona http://www.arona.net/eventi/festival-della-sostenibilita/ (io terrò anche il Laboratorio di Astrologia e Cambiamento di paradigma, il giorno successivo). Immaginazione, appunti, mappe, percorsi si sono intrecciati nella visione comune del Mondo che vorremmo vedere e di cui siamo già parte. Ci siamo incontrate per condividere autenticamente ogni aspetto della progettazione attiva sentendoci libere ed è stato bellissimo lavorare in campagna pur essendo vicino alla città, con la brezza estiva che arriva dal lago, in compagnia di una bimba e dei suoi 2 pulcini, dell’albero di cachi e di ogni altra cosa presente. Ogni passo che facciamo nella Direzione della Trasformazione individuale e collettiva ci riguarda e fa bene a tutti.

            BR 200 IMG_1939BR 200 IMG_2290BR 200 IMG_2291

66 Casa Aurora a Corsico (MI) :: Progetto APE (Aula Permanente Emergente)

         BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (1) BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (11) BR 500 2 4 2015 1° sopralluogo (21)

Ad aprile di quest’anno ho fatto il primo sopralluogo con Umberto Giovannini a Casa Aurora attuale sede di Legambiente, Circolo il Fontanile, a Corsico nel S-O milanese. Si tratta di una casa prefabbricata in contesto urbano ma a ridosso di una vecchia cascina (sede di alcuni uffici comunali) circondata da ampi spazi vuoti (non costruiti) e molta luce.

Continua a leggere

65 Bolsena Amena :: EUPC 2016 :: European PermaCulture Convergence

BR 500 IMG_2154

9564d9_5b5ed5f3d1834179a24861252e1090ee.jpg_srz_p_771_661_75_22_0.50_1.20_0

Bolsena Amena! Dopo il Festival di Permacultura voluto e pensato da Luca Puri con l’Accademia di Permacultura a Bolsena nel 2014 http://festivalpermacultura.wix.com/festivalpermaculturadel quale tutti conoscono gli effetti e l’efficacissimo Logo 10497328_1462083247375950_1051160466864355642_o(sul quale sto lavorando per un progetto correlato, con un amico regista di tutto rispetto), abbiamo avviato i lavori di organizzazione della prossima Convergenza Europea di Permacultura o  EUPC 2016 che si terrà appunto nella Bolsena Amena che ci ha ospitati, oltreché che nella casa di Luca, anche in giro per gli interessantissimi siti attorno ai quali ruoterà l’evento di portata internazionale. Nella fase progettuale del Corso del 2014 con Saviana Parodi, le intuizioni fondamentali mi arrivarono dalle componenti energetiche Maschile/Femminile ossia Fuoco/Acqua, del più grande lago vulcanico d’Europa. Sono infatti convinta che la potenza del luogo, sia tutto. L’elemento Terra parla attraverso le Informazioni e la Conoscenza, divenendo Aria e sarà proprio attraverso l’ in-formazione e la Permacultura dell’EUPC 2016 che si attiveranno i Quattro Elementi, protagonisti insieme alla Pratica della Permacultura, che a noi arriva, ma solo quando siamo pronti per riceverla. 

        BR 500 IMG_1969 BR 500 IMG_1987 BR 500 IMG_1992 BR 500 IMG_2025

Alcuni links https://www.permaculture.org.uk/noticeboard/event/convergence/european-convergence-eupc-2016-2016-09-07  http://www.macrolibrarsi.it/libri/__la-terra-e-il-cielo-degli-etruschi-libro.php?pn=3292 http://www.macrolibrarsi.it/libri/__miti_segni-simboli_etruschi.php?pn=3292

                             IMG_1974 2BR 500 IMG_2112

Tutti ma proprio tutti gli scatti dell’articolo sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer It’s Me 2015

64 Doggy-bag all’italiana: dall’idea intelligente all’idea firmata o dell’ecologia di superficie

      chicago_h_partb flatiron_building_construction_new_york_times_-_library_of_congress_1901-1902_crop doggy-bag

La prima volta che ho incrociato la doggy-bag è stato a Chicago nel corso del viaggio negli Stati Uniti che Michele aveva donato a noi due nel 1992. Dopo aver incautamente ordinato poco meno di 1 mq di pizza in una grande pizzeria sul lungo fiume Chicago illuminato a giorno, indovina un po’ … avanzammo una enorme quantità di pizza!

Continua a leggere

59 Facilitazione, Collaborazione e Cambiamento a Torri Superiore con Bea Briggs e Lucilla Borio

BR 500 IMG_1799BR 500 IMG_1585BR 500 IMG_1835BR 500 IMG_1679BR 500 IMG_1720BR 500 IMG_1729BR 500 IMG_1615BR 500 IMG_1920

BR 500 IMG_1747

Si è concluso il Corso su Facilitazione, Collaborazione e Cambiamento a Torri Superiore (Ventimiglia IM) con Bea Briggs ( http://english.iifac.org/ ) e Lucilla Borio con la traduzione simultanea della vulcanica amica Genny Carraro (http://www.torri-superiore.org/viverelatransizione/ http://www.torri-superiore.org/viverelatransizione/#democrazia). Oltre alla sottoscritta gli altri partecipanti da tutta Europa erano: Saskia, Erika, Nicola, James, Edoardo, Daniela, Alina, Ave, Flavia, Luigi, Francine, Patrizia.  Continua a leggere

58 Prima di tutto Comunichiamo

Antonia_Pozzi_foto con cane Antonia Pozzi poetessa, con cane (foto dal web)

La comunicazione verbale è qualcosa di misteriosissimo per me. Suppongo di avere una modalità comunicativa alquanto bizzarra in quanto: 

  • mi piace ascoltare ed essere ascoltata fino alla fine delle frasi e quindi dei pensieri. Come posso supporre di sapere ciò che mi stai comunicando se non ti ascolto fino alla fine?  
  • noto che moltissime persone, comprese quelle che studiano e lavorano con i metodi comunicativi non-violenti, mostrano una gran fretta di attribuire significati propri all’espressione altrui. Questo fa parte del metodo non-violento? 
  • nei circuiti culturali digitali si pensa che parlare velocemente o concitatamente sia sintomo d’intelligenza. Si immagina che la velocità della comunicazione informatica trovi un parallelo nella comunicazione verbale. Non è così. 

Denominatori comuni sono la fretta e una certa dose di superficialità. Evoco Empatia e Ascolto prima di tutto. Poi parliamo dei Metodi.

 

57 Plenaria Accademia di Permacultura aprile 2015 a Rialto (SV)

BR 070420154838

BR 110420154933

Anche scrivere un articolo comporta un processo creativo ossia l’aggancio interiore ad un flusso energetico filtrato dall’Intelligenza Collettiva e condivisa nel Campo … e quindi sì … parecchie persone dell’ Accademia le avevo già incontrate negli anni scorsi durante i 

Continua a leggere

55 :: Le Attività del Festival della Sostenibilità ad Arona ::

563920_3948940034267_1178686131_n(Immagine dal web)

Al Festival della Sostenibilità ad Arona 2 micro interventi su >>

Mondo Interiore e Mondo Esteriore (materiale e immateriale come le relazioni umane) :: Individuo e Collettività ::

Permacultura e Astrologia (la mia esperienza in apprendimento attivo) ::

modi di cambiare il Mondo e modi per cambiare se stessi … infatti come possiamo cambiare il Mondo se usiamo le modalità predatorie che hanno provocato gli attuali problemi?

il blog di cami&juan

Betzavta

Che cosa sono i Diritti Umani? Cos’è la discriminazione? Come si manifestano nella nostra società? Qual è la funzione di una democrazia, e come può essere migliorata? Com’e’ il rapporto con se stessi, con gli altri, e come è possibile migliorarli? Betzavta combina il personale e il politico, riconoscendo che c’è un individuo in ogni processo di gruppo e consentendo un approccio dal basso verso la conoscenza e la formazione di un sé sociale. I temi sono radicati nella formazione della democrazia, ma l’individuo è chiamato a fare i conti con i propri dilemmi. Questa combinazione tra personale e politica è necessaria per trasformare la società e acquisire la consapevolezza di se stessi, al fine di crescere in un gruppo per apportare cambiamenti positivi nella società.

Gift circle

Immaginiamo un mondo in cui la condivisione e il dono incondizionato sostituiscano il sistema economico attuale. La possiamo chiamare l’Economia del…

View original post 1.257 altre parole

54 Riserva Naturale della Casa Rossa Ximenes o Riserva Diaccia Botrona

 

BR Casa Rossa Cavalieri d'Italia diaccia botrona

Qua sopra esemplare di Cavaliere d’Italia (foto dal web) una delle specie ospitate nell’area bonificata della Diaccia Botrona. In realtà girando in zona si scopre che esistono più modi di definire la bella riserva naturale (sulla segnaletica) che si trova tra Grosseto e Castiglione della Pescaia: Riserva della Casa Rossa Ximenes, Riserva naturale provinciale Diaccia Botrona, Riserva della Casa Rossa … Non abbiamo potuto entrare in quanto stagione di accoppiamenti dell’avifauna migratoria presente ma da lontano abbiamo potuto fare qualche foto … Visita consigliata nei periodi giusti Per info e contatto visitate il sito e il Museo http://www.museidimaremma.it/it/museo.asp?keymuseo=22 e anche http://it.wikipedia.org/wiki/Riserva_naturale_Diaccia_Botrona.                     BR IMG_0951 BR IMG_0948 BR IMG_0952

53 Agricoltura Sinergica in Toscana

BR IMG_0737

Mah … sarà che Antonio De Falco è stato il mio maestro di Sinergica http://agrisinergica.altervista.org/ un paio d’anni fa circa e sarà che Valentina mi era stata simpatica da subito … di fatto appena è arrivato l’invito per andare a dare una mano durante il Corso mi sono fiondata in quel di Gavorrano! Diciamo che avevo una buona scusa per tornare in Toscana dalla quale faccio fatica a 

Continua a leggere

51 Expo2015 :: il paradosso dei 20.000 volontari e una proposta improponibile

expo scaffali pieni di prodotti

Probabilmente questo sarà l’articolo più lungo finora pubblicato su questo Blooog con aggiunta della punteggiatura per maggiore chiarezza formale. Inserirò svariati link a Wikipedia nata anch’essa dall’idea e opera di volontari poi trasformata in Fondazione. Indipendentemente dalla piattaforma pincopallino lanciata per mettere in connessione le

Continua a leggere

50 Democrazia Profonda a Milano

2 DD a MI 2015-03-10 16

Ho partecipato a Milano al micro seminario dedicato alla Democrazia Profonda ( qui il link all’intervista del 2011 ad Arnold Mindell di Giuseppe Conoci http://www.aamindell.net/download/translations/conflict-italian.pdf ) con Ana Rhodes

Continua a leggere

49 Yasodhara::Ipazia di Alessandria::Saffo::Pizia di Delfi

Immagine

 

 Yashodara moglie di buddhaipaziasaffosibilla o pizia di delfi

Yasodhara o la spiritualità connessa alla Natura::Ipazia di Alessandria o la passione per i fenomeni celesti naturali e la dissidenza dalle ideologie dominanti::Saffo o la poesia e la bellezza nelle arti::Pizia di Delfi o l’ascolto dei sottili messaggi 

Riconoscimenti e Riconoscenza

46 Progettazione partecipata

43BR 013

Progettazione partecipata che non significa ‘facciamo una bella riunione’ rivolgendosi a coloro che sono già presenti al tavolo ma significa inventarsi qualcosa di bello e divertente che possa coinvolgere le persone nella progettazione dal basso ad esempio di un percorso ciclo-pedonale, dell’adeguamento funzionale di un quartiere, di un Parco

Continua a leggere

45 Semi di Democrazia Profonda a Milano (ma anche a Torino Firenze Roma)

DDtour-milano

http://www.aamterranuova.it/Ecologia-della-mente/Il-conflitto-come-opportunita 

https://www.facebook.com/groups/semididemocraziaprofonda/

https://iotunoicostruirecomunita.wordpress.com/

43 Un vissuto da volontaria nell’Agricoltura biologica in giro per l’Italia non rinunciando ad Arte Architettura Animali

43BR sepoltura Pompeia a Panta Rei43BR 1043BR 00943BR 243BR 343BR 543BR 01743BR 28448043BR 1704201476243BR 24052014142243BR hfjfkfkfkfk43BR43BR 902201432943BR 0802201429443BR 343BR 543BR 05743BR 09643BR 10943BR 11143BR 20000000043BR 12743BR 2014-07-19 1843BR 5858585huhsd43BR 01343BR 2014-07-13 1843BR 243BR 1043BR 01743BR 0290000043BR hfjfkfkfkfk43BR 1404201472243BR 01052014110143BR 01052014110643BR 03643BR 0003000043BR 2702201435443BR 20052014137943BR Papaveri (3)43BR 25052014143843BR 18082014210743BR 23052014140543BR 20052014138343Br Roma Mostra Frida Kalho 2443BR 23052014141143BR 15082014205343BR 2403201445943BR 22052014139843BR 0702201428443BR 1804201480843BR 0702201429143BR idroEquinox loc43BR 1804201483043BR 2603201456743BR 1902201432843BR 1902201433643BR 1903201442943BR 2702201435943BR 2503201453543BR 03112014298743BR 09112014306543BR 02112014296643BR Passeggiata43BR 00743BR 02743BR 03243BR 03543BR 05543BR 08643BR 19643BR 0643BR 1043BR 1743BR 1643BR 01052014110643BR 2702201435443BR Papaveri (3)

 

Tutti ma proprio tutti gli scatti di questo articolo sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer it’s me  

42 WWOOF raccomandazioni per tutti

                    WWOOF volontari 3 WWOOF aziende

Oh sì è fantastico ricevere raccomandazioni (sia come socio-volontario che come socio-azienda biologica) dal wwoof http://www.wwoof.it/it/ perchè sembra di essere parte di un tutto che di tutti si prende cura Sembra che il ‘peso’ nella relazione lavorativa (perchè di 

Continua a leggere

40 SHIT and DIE (abbondanza-e-morte@usa-e-getta) a Torino

il collettivo umano esprime significati universali attraverso gli strumenti dell’arte e il linguaggio che usa è gergale   

BR TORINO14BR TORINO 6 BR TORINO2 BR TORINO7 BR TORINO8 BR TORINO9 BR TORINO10 BR TORINO11 BR TORINO12 BR TORINO13  BR TORINO15 BR4 TORINO

il collettivo umano esprime significati universali attraverso gli strumenti dell’arte e il linguaggio che usa è gergale  

Tutti gli scatti di questo articolo sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer it’s me ©    

 

 

39 Deep Democracy a Chianni o la Fucina di Vulcano

061220143143Considerato l’interesse personale per i Processi di Gruppo studiati da molte persone attive nella Transizione dal Virtuale al Reale e per rivedere le amiche Melania Bigi e Genny Carraro http://www.facilitazione.net/tag/melania-bigi/ ho partecipato al Laboratorio di Deep Democracy che loro hanno organizzato a Chianni sulle colline pisane

Continua a leggere

38 Accademia di Brera Milano: l’Arte in parte di HungryArt

         211120143091 211120143094 211120143100          Evento di Transizione contestuale a Milano! Alcuni docenti dell’Accademia hanno preso molto seriamente la questione dell’assenza di un punto ristoro per gli studenti all’interno dell’Accademia e hanno inserito questo tema nella rete virtuosa delle iniziative legate  Continua a leggere

37 BlaBlaCar viaggiare in condivisione temporanea

2014 giugno Fossacesia Abruzzo 195Eh va beh … considerato che il sistema dei trasporti pubblici tende a

  • costringerci (soprattutto su certe tratte) a prendere certi treni costosissimi e
  • avendo loro soppresso moltissimi (davvero troppi) treni regionali

un’ottima alternativa è il sistema di ridesharing (non carsharing come avevo scritto 🙂 mi ha corretto #blablacar in person on #Twtter) con condivisione delle spese di viaggio di http://www.blablacar.it/ E’ vero si usa sempre l’auto con conseguente emissione di CO2 nell’atmosfera ma lo si fa in modo da portare minor danno possibile. L’unica questione da capire riguarda le modalità di guida di coloro che offrono passaggi. A me è capitato di dover vedere un ragazzo alla guida usare continuamente il cellulare per inviare messaggi, consultare l’agenda, rispondere senza auricolare. Oh tutto è possibile se necessario ma avere sempre una mano sul cellulare non è consigliato in nessunissimo caso. Rimane una interessantissima alternativa e anche un modo per entrare in contatto con altre persone e altre vite. Azioni Virtuose illustrate anche dalla Paola Maugeri https://it-it.facebook.com/paolamaugeriimpattozero

???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????La foto in alto è di Ebe Navarini The Unplugged Writer it’s me © quella in basso è prelevata dal web (grazie)

34 PAEA house-mobile a Massa Marittima

041120142992

La house-mobile che si può vedere nel podere di Massa Marittima sede dell’associazione PAEA (Progetti Alternativi per l’Energia e l’Ambiente http://www.paea.it/ ) è ed è stato un Manuale Movibile sul risparmio energetico che ha macinato moltissimi chilometri in Italia e 

Continua a leggere

22 Permacultura IdroEquinox Compleanno

Equinozio 50° lat         http://it.wikipedia.org/wiki/Equinozio

Equinozio 21.22.23.3.14 Il progetto iniziale prevedeva la realizzazione di un impianto di fitodepurazione per il trattamento delle acque grigie di cucina come parte integrante del progetto in permacultura dell’area. Inizialmente pensavano di convogliare le acque grigie 

Continua a leggere

1 La Veracità Intrinseca

Al di sopra del lago soffia il Vento e muove la superficie dell’Acqua Così si manifestano i visibili effetti dell’invisibile Il segno è composto sopra e sotto di linee solide mentre nel mezzo ne è libero Questo accenna ad un cuore libero di pregiudizi di modo che sia capace di accogliere la Verità I due segni parziali hanno invece nel mezzo una linea solida Questo accenna alla forza della Veracità intrinseca nei suoi effetti

i ching 61 oro su fondo rosso

L’idea del blog nasce dalla condivisione del percorso che coniuga spiritualità a permacultura e nell’unirle a distanza e poi in prossimità Ma anche altro agricoltura sinergica natura Volontariato Arte e poi vedremo il resto E ‘Sentiero Sottile‘ è il titolo 

Continua a leggere