164 Necessità di senso e di grazia

karmaQuanti azioni significative si possono fare in una vita? Nel quotidiano che sembra non finire mai nel quale si intrecciano un istante con l’altro legati dall’ago arroventato e il filo di seta, mentre succede l’immaginabile e l’inimmaginabile e per chi è alla ricerca della

risonanza per riconoscersi parte del sistema di rotazioni e rivoluzioni, di evoluzioni, creazioni e trasformazioni, non momentanee, non egoistica, dove è possibile trovare Senso e Grazia? Con quante azioni colleghiamo benevolenza, disinteresse, sincerità, disponibilità, generosità contrastando competizione, ruberie, invidie, maldicenze, egoismi, menzogne, cattiverie, atrocità quotidiane? Quanti esercizi spirituali devo fare e quanti psicoterapeuti dovete incontrare per comprendere nel profondo i disastri e gli errori che avete commesso, la distruzione che avete operato facendo male a qualcuno, distruggendo una cosa bella, prendendo a martellate qualcosa o qualcuno, agendo con indifferenza al problema del vostro amico, mentendo? Come rammendare quell’abisso creato dentro di voi e nel mondo? Perché con una singola piccola azione malvagia, consapevole o inconsapevole, avete rischiato di distruggere il mondo di cui voi stessi siete parte. Serve ciò che qualcuno chiama senso di responsabilità, senso di giustizia, Karma, Tikkun senso del redimere, del riallineamento. Quante azioni/meditazioni per ritrovare la Bellezza in tutto ciò che non c’è se non a partire dalla propria centratura? La superficialità e l’egopatia improvvisano continuamente e combattono la centratura interiore in quanto non riescono a raggiungerla. Ma per quanto essa sia vicina ci si deve muovere nella direzione giusta, e con le giuste modalità interiori e poi va raggiunta, raccordata, riannodata, ritrovata. Forse. Dal momento che vi trovate su questo Piano, il vostro filo di seta può essere invisibile ma va infilato nell’ago ugualmente, azione dal risultato non scontato.  karma

Annunci