153 Sindaca Per Un Giorno: un Programma Politico Stravagante

albero della pc1Stavolta non si scherza. Così vicini vicini alle elezioni si possono rompere le righe con un PPS Programma Politico Stravagante e approfondire, nel senso di mettere nel profondo, il seme di qualche ideuccia. Prendete nota e fate la mia/vs campagna elettorale. Tre orizzonti: basso, medio e alto che non propongono collocazioni di censo, culturali, professionali, evolutive, etniche, antropologiche ma solo il senso degli strati sovrapposti, interconnessi, comunicanti, virtuosi, chiari, oscuri, efficienti e crescenti esattamente come in una pianta si definiscono radici, tronco e chioma ove il tutto è un sistema perfetto. A parte la sana idea dell’albero, il resto di questo PPS, è dichiaratamente folle. Premetto che per parecchie materie sono totalmente impreparata, però lo sto enunciando e quindi c’è spazio per un approfondimento/miglioramento.

Ambiente-edilizia: blocco totale su tutto il territorio (quale territorio? tutto!), dell’edilizia. Non si costruisce più nulla perchè abbiamo già molto e praticamente troppo. L’unica cosa che si può fare è ristrutturare, restaurare, adeguare a livello impiantistico in senso del recupero delle risorse: acqua, calore, aria e terra. Finito. Fatevi venire in mente qualcos’altro, architetti, geometri, ingegneri, palazzinari, costruttori a vario titolo. Ambiente-viabilità: basta strade, ferrovie, alta velocità, ponti, straponti, strapuntini. Finita. Non si costruisce più nulla e se volete fare percorsi nuovi, prendete quelli vecchi perchè sicuramente non li avete mai percorsi tutti i sentieri, indossate le vostre vecchie scarpe da camminata e andate, da soli o in gruppo, ma camminate, magari con il vostro cane. Fate la manutenzione ordinaria/straordinaria di quello che c’è, curate bene le fasi di lavoro, la sicurezza, i materiali, verificateli e tenente in piena efficienza tutto ciò che c’è. Ambiente-lavoro: non venite a raccontare che per far rinascere l’economia serve impiantare tante belle nuove fabbriche qua e là, cantieri, condoni etc. etc. perchè sono balle. I settori trainanti sono da sempre, sempre, per noi, Agricoltura-Ambiente e discipline correlate Paesaggio-Arte-Beni Culturali e discipline correlate + Eno-gastronomia e discipline correlate. Divieto assoluto di produzione, importazione  consumo di sostanze tossiche per l’ambiente, le persone, il pianeta. Pesantissime sanzioni in caso di immissione nell’ambiente. E non dite che per conservare posti di lavoro si deve inquinare, perchè è una informazione tossica, tanto quanto le sostanze. Mettiamoci ad un tavolo e parliamone. Il resto tipo petrolio, industria, innovazione, come trainanti dell’economia, lasciamole ad altri che ne hanno maggiore competenza e crediti. Noi siamo accreditati nelle discipline di cui sopra e dovremmo semplicemente fare al meglio ciò che sappiamo già fare. Tutto ciò che vi è venuto in mente come limite invalicabile, non lo è ma servono persone intelligenti e coraggiose ed è qui che la cosa qui si fa complicata. Tutte le attività di restauro e recupero del territorio e degli ambienti umani, devono essere agevolate. SI provvederà alla configurazione delle Bioregioni come superamento della visione medievale su base politica.

Corpo e Sanità: solo pubblica. Le strutture private si organizzino per rientrare loro nel sistema pubblico e non il contrario. Hanno fatto un sacco di profitti? Bene ora è il momento di reinvestire. Vogliamo ridefinire il concetto di “pubblico”? Ridefiniamo e procediamo con l’intento. Considerato che l’obiezione di coscienza sta paralizzando il comparto sanitario, che venga almeno pesantemente sanzionata come grave interferenza e impedimento al rispetto delle leggi dello stato. Altrimenti tutti gli obiettori vadano in strutture nelle quali, grazie alla loro obiezione, non si lavora affatto. Poi se ne riparla. Anche del danni arrecato, si parlerà, però. Corpo e tecniche di riproduzione: si nasce a seguito delle maniere tradizionali…oppure non si nasce. Molti si riproducono in maniera tradizionale come conseguenza della loro ignoranza, senza comprenderne le implicazioni e le responsabilità, oppure in quanto vittime ed è per questo che gli orfanotrofi e i centri anti-violenza sono pieni di ragazze-madri e bambini abbandonati.  Le coppie tra persone adulte e consenzienti sono libere di formarsi come meglio credono e devono essere protette da diritti civili. Ma chi, per varie ragioni, non si riproduce e desidera realmente ridonare la vita, adotti. Autodeterminazione della donna rispetto alla procreazione e assistenza gratuita alle donne che interrompono la gravidanza. Pesante inasprimento delle pene per chi commette crimini contro le donne e certezza della pena. Corpo vivo e morto: la vita è una cosa meravigliosa finché ciascuno ritiene che lo sia. Non vedo tutta questo attaccamento alla vita come un prova della sua sacralità. La vita è sacra quando può esserlo ed ha senso solo se dignitosa per chi ne è titolare. Non è sacra la sofferenza. Morire da sani quando lo si ritiene è l’unica cosa sensata. Inoltre il percorso di morte è segreto e misterioso e fa parte del percorso spirituale di riconnessione di ciascuno. Ma questa è tutta un’altra storia. Corpo e mercato: attualmente la quantità di modelli è soffocante. L’unica questione davvero importante su questo piano deve essere l’alimentazione e si torna al punto precedente. Avere un’economia che distrugge il corpo con alimenti che lo uccidono lentamente o parzialmente, a vario titolo o arrivano da migliaia di chilometri di distanza non è accettabile. Tutto ciò ha un costo esorbitante e ci riporta ad alcuni dei punti precedenti.

Conseguenze-Frutti: molti sorrideranno, ma i frutti delle quattro righe qua sopra sarebbero molti e bastevoli per un sacco di gente. Quindi, ridiamo…ridere il-Dalai-Lama_image_ini_620x465_downonly

 

 

Annunci