111 Entroterra del Garda e domande

BR 300 IMG_3465

Visita in questi giorni, nell’entroterra gardesano veronese al realizzando progetto denominato BR 300 IMG_3540altrovivere dalla sua promotrice, collega di PDC negli anni passati, Tiziana. Come sempre in questi casi, il luogo è incantevole e le cose da fare moltissime esattamente quante le cose già fatte da coloro che, insieme a Tiziana, vi si sono dedicati. Poi, una volta in treno nella fase di rientro BR 300 IMG_3467nella città tentacolare da luoghi in cui la Natura BR 300 IMG_3478regna, gli interrogativi non si fanno attendere: per applicare la Permacultura è necessario possedere una terra? E’ veramente possibile applicarla lavorando la terra altrui? Come lavorare solo per se stessi? Quanti permacultori applicano le tecniche direttamente e personalmente? Come vivono? Quanti permacultori la insegnano soltanto? Come vivono? E’ veramente necessario venire a patti con il ‘nemico’ (v. multinazionali, mercato, mondo della finanza e della ricerca, strutture sociali e politiche conniventi con il sistema della cosiddetta ‘crescita’ ossia la macro-illusione e altri miti … etc. etc.) per guadagnare e vivere? Come conoscere, progettare, esperire non avendo terra e pariteticamente non divenire solo ‘operatori’? E’ un limite o un valore (sicuramente non un mero e vuoto, ruolo) l’età? E’ un limite o una valore il riconoscimento della propria imperfezione? In attesa di dare un senso compiuto al tutto un veritiero grazie a Tiziana per la sua ospitalità e alcune immagini del suo e altrui, lavoro.

Annunci