9 Cesena personal transition process & Transition Town

Quadro finestraEntrate Lucia e MariaDora

Sembrava tutto a posto quasi progettato a sentimento. L’idea era di connettersi con il tessuto sociale associativo educativo della città attraverso la propulsione del percorso personale (ppp) di Transizione grazie al supporto offerto da una persona che nel tessuto

sociale è inserita da tutta la vita. Praticamente un personal transition process (ptp) through Transition Town process già avviato nel 2007 ma interrotto. http://www.transitionnetwork.org/ Parallelamente stavo progettando anche

  • una Breve Introduzione alla Permacultura cercando di coinvolgere John e Francesca nella realizzazione di un completo
  • Corso di Permacultura 72H presso una struttura scolastica cittadina. In più nella fase del principio osserva e interagisci mi era venuta l’idea di proporre ad un Editore locale un mio progetto editoriale sui
  • Giardini della città. L’editore era sempre molto impegnato e così abbiamo pianificato di incontrarci riuscendo a scambiare 2 chiacchiere alla presentazione di un libro al Palazzo del Ridotto di Cesena.

Dopo aver condiviso il mio progetto di riconnessione al Transition Town Process con un referente locale attivo nel settore educativo ho redatto un documento proponendo a tutte le associazioni coinvolte un incontro allo scopo di riallacciare le fila. Come osservavo grazie a Marilia Zappalà (tutor di percorso verso il diploma in permacultura) alla quale avevo chiesto valutazione del mio Progetto in corso d’opera l’associazionismo è una vera potenza e tuttavia è imprescindibile dal percorso personale individuale. Il bottom-up process è questo. I singoli rendono se stessi profondamente consapevoli e si aggregano sui principi etici di ogni singolo comportamento. Il resto si realizza in gruppo piano piano e non a chiamata.

La condizione umana e sociale che osservavo in quel periodo mi ha fatto spesso pensare a Oltre in giardino con Peter Sellers > https://www.youtube.com/watch?v=9tb-aMvWBwM

Per tutta risposta a quel nulla di fatto ho organizzato a casa una micro-scuola-familiare-di-italiano-per-bulgari!! La rete dei rapporti umani non fasulli è tutto. Per me. L’amica Dora con Ivanka Daniela Nicolaj e Tania sono davvero carini! Eppoi le sorelle Lucia e MRosaria Anna che si laurea a Bologna lo sciamanico cinquestellista Valerio e famiglia di Sarsina i Mercati Paralleli  con frutta e verdura bio dai GAS di zona il mercato del sabato lungo il Savio verde di scarichi industriali http://sangiorgiodicesena.wordpress.com/san-giorgio-cammina-la-storia-dei-luoghi/2014-lacqua-che-beviamo/ Remedia di Lucilla e Hubert con le dolci acque vibrazionali e di nuovo quella peste dell’Elena alla Fattoria dell’autosufficienza con la breve presentazione dell’Agricoltura Sinergica l’assistenza al corso di Training Autogeno di Giuliano poi Pilates da Paola con Silvia. E la pubblicazione del mio 3° scritto intitolato Membrane Tempo Scaduto in una raccolta http://www.poetipoesia.info/racconti-ed-2/tempo-scaduto/. Molto imperfetto. 

Borgo dei SempliciE poi la bella visita al nascente Borgo dei Semplici http://www.alessandrodisimone.it/wp/category/pratica/borgo-ldei-semplici/ con i gentili Alessandro e Vittoria ad accogliere i sussulti di una ulteriore transizione … a ciascuno la propria ma per tutti è una Transizione o meglio un Vivere altrimenti http://www.viverealtrimenti.com/

Tutti gli scatti (tranne 2) di questo articolo sono di Ebe Navarini The Unplugged Writer it’s me 

 

Annunci